Cosa Facciamo- AIC TRENTINO

AIC TRENTINO

Cosa Facciamo

Grazie all'impegno di più di 70 volontari e attraverso il lavoro di tre impiegati part time, la nostra associazione offre una grande varietà di servizi ed iniziative a beneficio dei propri associati, dei ristoratori, del personale della classe medica e delle scuole e della cittadinanza nel suo complesso:
Sportello informativo
La nostra dipendente e le nostre volontarie sono a disposizione per rispondere a tutte le varie richieste.
Ecco i nostri recapiti.
 
Spazio ascolto
Specie all’inizio, può risultare difficile coniugare le abitudini alle nuove esigenze da neodiagnosticato. Per fornire aiuto, la nostra psicologa volontaria è disponibile per colloqui individuali. Il servizio è riservato agli associati.
Informazione per le mense
La nostra responsabile per le mense è a disposizione per tutte le richieste di informazione da parte del personale delle mense scolastiche e per offrire supporto ai genitori nel caso di problemi o errori nella somministrazione dei pasti senza glutine.
Corsi di cucina
Uno dei maggiori ostacoli che il celiaco si trova a dover superare in cucina riguarda l’utilizzo delle farine. Quelle senza glutine sono infatti varie e molto diverse tra loro a seconda della miscela di cereali consentiti da cui sono composte ed inoltre l’assenza di glutine rende diversa la lavorazione e la coesione dell’impasto a cui si è solitamente abituati. Per fornire tutti i consigli atti ad ottenere pane e pizza gustosi come quelli normali, la nostra Associazione organizza pertanto periodicamente corsi pratici di cucina di base. Ad essi si aggiungono corsi avanzati per cimentarsi in ricette più complesse.
Corsi per bambini
Anche i più piccoli possono imparare divertendosi quali siano le attenzioni da porre nella preparazione delle pietanze senza glutine. Per questo motivo accanto ai corsi dedicati agli adulti, non mancano quelli rivolti ai bambini, sia di cucina che di pasta di zucchero...
Gruppo Giovani
Nel costante impegno per coinvolgere i giovani, AIC Trentino ha attivato una pagina Instagram dedicata ai ragazzi tra i 18 e 35 anni da utilizzare come punto di incontro per conoscersi, incontrare amici delle altre regioni e programmare attività specifiche.
Serate informative
Ogni anno vengono proposte serate a tema per sensibilizzare sugli argomenti di maggior interesse per le persone celiache: la diagnosi, l'importanza dell'utilizzare farine naturalmente senza glutine nella propria dieta, l'impatto sulla persona celiaca di particolari scelte come quella vegana...
Momenti insieme
Nella consapevolezza di quanto sia importante per i celiaci conosceresi e confrontarsi anche dal vivo e non solo attraverso internet, molti sono i momenti che la nostra associazione dedica ogni anno a questo obiettivo, aprendo anche ai famigliari degli associati (assemblea, cena di Natale...) e a tutti gli amici (gite in montagna, Halloween per bambini...)
Manifestazioni
La collaborazione della nostra Associazione con svariate manifestazioni enogastronomiche e non solo, ha prima di tutto lo scopo di mettere gli organizzatori nelle condizioni di offrire menù senza glutine e quindi di favorire la partecipazione anche a chi purtroppo spesso rimane escluso da questo tipo di eventi. La nostra presenza è inoltre occasione per sensibilizzare tutti i partecipanti sulla nostra realtà. Tra le manifestazioni a cui partecipaniamo ogni anno, BondonAIL, Pedalata per la Vita, Degustenico, Memoriae a Volano, Sagra di San Liseo, Ala Città di Velluto, Corte de Tiezer, A Cena sa Varena, Uva e Dintorni, Magnalonga dell'Alta Vallagarina, Marcialonga Running... 
Alimentazione Fuori Casa
Il Progetto Alimentazione Fuori Casa, creato dalla nostra associazione nazionale e ormai attivo da più di 10 anni,  nasce dall’esigenza di creare un Network di locali informati sulla cucina senza glutine, a cui i celiaci possano rivolgersi in sicurezza e con serenità. Le strutture aderenti devono frequentare un corso di informazione base a cui fanno seguito incontri informativi nelle singole strutture a cura dei nostri Tutor volontari. Il percorso si conclude con la firma di un protocollo che segna l’ingresso della struttura nel Network; successivamente vengono eseguiti monitoraggi periodici per controllare il rispetto delle indicazioni fornite.
Per maggiori informazioni puoi consultare la sezione dieta senza glutine sul nostro sito nazionale .
L'accesso all'elenco dei locali, anche atrraverso la App AIC Mobile è riservato agli associati.
In fuga dal glutine
Rivolto all'ultimo anno della scuola dell'infanzia e alle scuole primarie, il progetto intende inquadrare la celiachia come una delle molteplici specificità con cui i bambini si trovano a contatto, in una realtà sempre più multietnica e differenziata. Accanto alle intolleranze alimentari vengono quindi prese in considerazione le particolari esigenze dovute a motivi personali o religiosi, attraverso un intervento educativo volto a mostrare ai bambini come queste non siano una minaccia, ma uno stimolo per prestare attenzione e comprendere l’unicità di ciascuno.
Il progetto si compone di due momenti, uno informativo rivolto ai docenti delle classi interessate e uno di gioco in cui, attraverso l’approccio ludico e grazie ai materiali messi a disposizione, si stimola una reale partecipazione sia a livello cognitivo che emotivo. 
Per maggiori informazioni scarica il libretto.
Convegno scentifico
Il Convegno scientifico di AIC Trentino vuole  proporsi come uno strumento fondamentale nel diffondere conoscenze specifiche sulla celiachia tra i professionisti sanitari al fine di renderli adeguatamente aggiornati anche in merito alle ultime scoperte ed applicazioni sulle patologie glutine-associate in ambito nazionale e locale al fine di ridurre la parte ancora sommersa dell’iceberg celiachia. AIC Trentino continua a registrare casi in cui i medici di famiglia e, in misura minore, i pediatri, rivelano ancora grosse lacune riguardo alla celiachia, compreso il rifiuto per la prescrizione di test sierologici di I livello o la scarsa aderenza a linee guida nazionali ed internazionali. Per far fronte a questa situazione si ritiene fondamentale continuare a proporre annualmente un convegno scientifico rivolto a tutti i professionisti del settore, dove fornire, accanto a nozioni di inquadramento generale, anche informazioni precise sulle ricadute che la celiachia e soprattutto la celiachia non diagnosticata può avere su situazioni o patologie correlate, quali gravidanza, diabete mellito di tipo 1 o sindrome di Down.